Home » EB Consulting » Corporate Recruiting

Corporate Recruiting

 - Anthea Consulting
L’employer branding, se ben sviluppata, è sicuramente una strategia in grado di migliorare la capacità di attrazione di un azienda in cerca di candidati di talento e la capacità di mantenere le risorse migliori all’interno della propria organizzazione. 

A questa strategia, solitamente, si aggiungono alcune azioni tattiche capaci di rendere il recruiting più “proattivo” ed efficacie e che vanno ad integrarsi perfettamente con le fasi operative
dell’employer branding. 
 
Anthea ha approfondito lo studio di queste nuove tendenze allo scopo di promuoverne la loro diffusione anche in Italia ed, allo stesso tempo, fornire supporto a quelle aziende che stanno gradualmente innovando il proprio recruiting adottando questo tipo di strategie.
 
In particolare l'attività di consulenza di Anthea Consulting si concentra sui seguenti argomenti:
  • Employees Referral Program
  • Talent Relationship Management

Employees Referral Program

Employees Referral Program - Anthea Consulting

All'interno del British Museum di Londra è esposto un decreto firmato da Giulio Cesare nel 55 p.c. nel quale si prometteva 300 sesterzi ad ogni soldato che fosse stato in grado di segnalarne un altro che, se ritenuto capace, sarebbe entrato a far parte dei valorosi guerriglieri Romani.
Questo è il primo esempio conosciuto di Employee Referral Program che non è altro che un programma specifico di recruiting accuratamente definito e sviluppato che consente di attrarre ed inserire persone qualificate grazie al lavoro “incentivato” di alcuni dipendenti chiave dell’azienda.

I principali vantaggi di questa nuova strategia sono:

  • consente di reclutare persone in grado di garantire una maggiore produttività sul lavoro;
  • permette di acquisire risorse umane tendenzialmente più orientate a stare più a lungo in azienda;
  • consente di ottenere una più bassa percentuale di candidature non qualificate;
  • rende il processo di recruiting molto più rapido ed efficace.

Anthea Consulting è in grado di progettare e sviluppare programmi di employee referrals più idonei alle esigenze dell'azienda attraverso una serie di azioni che prevedono:

  • lo sviluppo della campagna di comunicazione destinata a promuove all’interno dell’azienda il programma;
  • l’individuazione dei “referrals” e cioè dei dipendenti più qualificati da coinvolgere;
  • la definizione del piano di benefits destinati ai “referrals”;
  • la valutazione dell’efficacia del programma;
  • l’integrazione delle azioni dell’employees referral program all’interno della strategia di employer branding

Talent Relationship Management

Talent Relationship Management - Anthea Consulting

L’obiettivo principale di una strategia di Talent Relationship Management (TRM) è quello di costruire un pool di candidati di talento da alimentare costantemente e dal quale poter attingere per le posizioni attualmente aperte ma anche e, soprattutto, per quelle che potrebbero aprirsi in futuro.
In altre parole, più candidati qualificati un’azienda riesce a conoscere, più opportunità ha di promuovere se stessa e più facilmente riuscirà ad individuare la persona giusta da assumere all’interno di un gruppo di potenziali candidati preselezionato.
L’elemento strategico del TRM è che permette di costruire buone relazioni con i potenziali candidati attraverso le quali l’azienda ha l’opportunità di attivare processi di comunicazione/scambio e di “educazione” destinati a durare nel tempo.

Lo sviluppo di un efficace TRM prevede 5 principali fasi:

  • segmentazione del mercato ed identificazione del profilo target;
  • individuazione ed utilizzo dei canali di comunicazione (Ats, Employer Web Site, Blog, Social Network, Social Media)
  • gestione sistematica delle relazioni con i gruppi e/o comunità nelle quali sono presenti i candidati target (Scuole, Università, Associazioni studentesche);
  • sviluppo di programmi mirati di sponsorship e scelta delle iniziative/eventi alle quali partecipare;
  • individuazione e sviluppo di programmi mirati per il recruiting dei “candidati passivi”

Anche in questo caso, lo sviluppo di un’attività di Talent Relationship Management può essere integrata all’interno di una strategia di employer branding rendendo, sicuramente, più efficace il raggiungimento degli obiettivi di recruiting.